Archivi tag: cannucce di carta

#Cartaeoltregioielli – i fiori sospesi in bianco e nero

fiori sospesi

 

Una nuova versione dei “fiori sospesi”.

Abbandonati i colori realizzati con acquerello, rimangono i colori in bianco e nero al naturale scegliendo con cura la carta tra motivi optical e stile Courreges, assemblata con nuove forme.c6c5La tecnica è la stessa: la mezza luna di fil di ferro ricoperta con un intreccio di piccolissime cannucce; tanti strati di carta modellata per realizzare forme in rilievo consistenti al tatto e che non cambiano la forma prescelta.

Un’altra sorpresa, l’ennesima, di un materiale eclettico, malleabile, unico.

c4 c22      c1

Se il post ti è piaciuto, CONDIVIDILO!
Pubblicato in Bijoux e gioielli di carta, Intreccio della carta | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Tutorial Carta e oltre – la borsa con motivi in diagonale

 

La proposta Carta e oltre riguarda, questa volta, la realizzazione di una borsa di grandi dimensioni (33x40x18), con motivi in diagonale e manici corti.

Abbandonato solo per un poco il consueto quotidiano economico, abbiamo usato materiale con fondo bianco. Nel rispetto della trama della carta, l’abbiamo tagliata nel verso indicato nelle foto ottenendo canne un poco più grandi delle nostre standard.

Un lavoro impegnativo ma di soddisfazione. Per noi il piacere di condividere e diffondere una forma di artigianato che

 mai stanca,

sempre rilassa,

qualche volta … crea dipendenza :-)

 In 50 foto i dettagli della lavorazione. Un tutorial dedicato a chi già intreccia ed ha una esperienza di base.

Buon lavoro!

Carla e Teresa

Xborsa1

 Occorrente: 540 canne delle quali 80 tinte di grigio con acrilico appena diluito, 40 di nero.

Xgiornale

X1

X2

Per la base ovale, 11 canne in verticale e 8 in orizzontale intrecciate a due a due per uno sviluppo di 38 montanti (foto 3).

Il numero dei montanti non è casuale; infatti per realizzare il motivo in diagonale è necessario un numero di montanti multiplo di 3 più 2.

Come di regola la lavorazione della base è in senso orario.

Nel primo giro i montanti laterali sono intrecciati tutti ed otto insieme (foto 4); nel secondo e terzo a 4 a 4  (foto 5 e 6); nel quarto e quinto a 2 a 2 (foto 7); dal sesto al nono giro ad 1 ad 1 (foto 8/10).

X3

X4X5X6X7X8X9X10

Terminata la base, il lavoro deve essere capovolto; la lavorazione prosegue in verticale ed in senso antiorario per circa 9 cm. Importante porre un peso all’interno del lavoro per dare stabilità. Lavorare avendo cura di mantenere i montanti ben dritti ed equidistanti (foto 11 e 12).

X11

X12Eseguiti i 9 cm di intreccio in verticale, si procede con un torciglione a 4 tessitori usando le canne nere (foto 13/17). Attenzione al segno rosso che, insieme ai numeri ed alle lettere, costituisce un punto di riferimento per la fase di chiusura del torciglione (foto 18/20).

X13

X14X15X16X17X18X19X20

Finito il torciglione, si procede con un giro normale di intreccio a due tessitori con canne bianche; per i successivi passaggi si lavorerà con un tessitore bianco ed uno grigio (foto 21/23).

X21X22X23Per la realizzazione del motivo in diagonale è necessario alternare l’intreccio di un montante singolo con l’intreccio di due montanti insieme avendo cura di porre la canna grigia in evidenza sull’esterno del lavoro (foto 24/27). Come detto in premessa, per la riuscita della diagonale è necessario disporre di un numero di montanti multiplo di 3 più 2 (in questo caso ne abbiamo 38). Lavorare con il motivo in diagonale per circa 12 cm.

X24

X25X26X27Effettuare un giro normale a due tessitori con  canne bianche e poi un giro di torciglione a 4 tessitori con canne nere analogo a quello effettuato in precedenza (foto 28 e 29).

X28X29Riprendere l’intreccio normale a due tessitori con canne bianche inserendo, in corrispondenza dei montanti dove saranno posizionati i manici (punti A B C D del seguente schema), altre due canne. Effettuare 13 giri – circa 9 cm – (foto 30 e 31).

X30

XdisegnoX31Terminato l’intreccio si abbassano i montanti che serviranno per i manici (foto 32) e si inizia la chiusura a “treccia semiesterna” composta di due fasi:

Primo giro – posizionare ogni montante dietro a quello successivo portandolo sul davanti del lavoro (foto 33/36);

X32X33

X34X35X36Secondo giro - seguire le foto da 37 a 46 verificando i vari passaggi con l’aiuto dei numeri.  Si inizia posizionando il montante 1 sotto al montante 2 e il montante 2 sotto al montante 3; quindi si abbassa il montante 1 dietro al montante 2 e si abbandona.

Si prosegue via via con le tre mosse per tutti i 38 montanti: posizionare, abbassare, abbandonare fino alla fine del giro (foto 43/46).

Si X37X38X39X40X41X42X43X44X45X46Per i manici si prosegue come indicato nelle foto da 47 a 50.

X47X48X49X50La borsa è pronta … anche nell’altra versione realizzata con quotidiano sportivo a fondo rosa e rifinita, questa volta, con manici di ecopelle in tinta.

Xborse

Xborsa                                                  Xborse2

Se il post ti è piaciuto, CONDIVIDILO!
Pubblicato in Tutorial | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Tutorial Carta e oltre – la cuccia

“Amo nel gatto l’indifferenza suprema e la signorilità con la quale si trasferisce dai salotti alle grondaie, dai cornicioni…alle cucce di carta”.

Un tutorial dettagliato (adatto a chi ha già esperienza di intreccio) per una cuccia dedicata ai nostri amici del cuore.

Buon lavoro!

Carla e Teresa

c a                      Occorrente: circa 550 canne realizzate con mezza pagina di quotidiano.

 a1a2Inizio a doppia croce con 16 canne per uno sviluppo di 32 montanti. Intreccio a due tessitori seguendo le figure 4, 5 e 6.

a3

a4 a5

aa6

Durante la lavorazione, aggiungere montanti fino a raddoppiarli ottenendone 64.

Raggiunto il diametro di 45 cm capovolgere il lavoro, chiuderlo ed effettuare una doppia “torcia” di rifinitura  (ogni montante sotto al secondo montante successivo).

a7 a8 aa9      Inserire due nuovi tessitori e riprendere il lavoro in senso antiorario, posizionando i montanti in verticale.

a10Effettuati 3 giri, iniziare l’intreccio avanti ed indietro su 54 montanti lasciando dieci montanti non lavorati che verranno tagliati e fissati con colla.

a11 a12   a13 a14 a15 a16

Intrecciare avanti ed indietro per circa 15 cm. Negli ultimi giri lavorare i montanti con una leggera e progressiva inclinazione all’interno in modo da ridurre il diametro ed ottenere la forma concava.

a17

Unire le due parti utilizzando i montanti estremi nel modo indicato nella figura 18. aggiungere 8 montanti e proseguire la lavorazione per 8 giri.

In relazione al ridotto diametro, potrebbe essere necessario annullare qualche montante durante la lavorazione.

a18 a19 a20

Preparare una nuova base con il medesimo diametro ridotto e lo stesso numero di montanti.

aa21Posizionare la nuova base ed unirla al lavoro precedente intrecciando ciascun montante con quello corrispondente; effettuare 8 giri e chiudere i tessitori.

a22a23Procedere con la chiusura “a scomparsa”. A differenza della “treccia semiesterna” , la chiusura a scomparsa si realizza in una sola fase.

Seguire attentamente ogni passaggio con l’ausilio delle lettere che abbiamo inserito nelle foto successive.

Iniziare calando i montanti ABC e avendo cura di posizionare delle cannucce di colore diverso che saranno utili per favorire i passaggi finali.

a24

Ripartire dal montante A che, passando sul davanti del lavoro, andrà a posizionarsi dietro al montante E.

a25 a26

Abbassare il montante D nella stessa posizione del montante A.

a27

Effettuare i medesimi passaggi per i montanti BE e CF fino ad ottenere tre coppie di montanti (foto 30).

a28 a29 a30

Ottenute le tre coppie di montanti, procedere abbandonando il primo montante e lavorando il secondo. Nel primo passaggi , D passerà davanti al lavoro e si posizionerà dietro al successivo montante libero.

a31

Il lavoro procede con i medesimi passaggi e sequenza:

  • 6 montanti abbassati;
  • il primo si abbandona,
  • il secondo si lavora,
  • il primo montante ancora in piedi si abbassa e così via.

a32

In fase di chiusura i passaggi hanno luogo con l’ausilio dei segni posti in precedenza

a33 a34 d        gatti

 

 

Se il post ti è piaciuto, CONDIVIDILO!
Pubblicato in Tutorial | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Tutorial Carta e oltre – il grande cesto rustico

Un grande cesto, tante canne e molto lavoro… ma non pesa mai perché continua immutabile la passione per questa forma di artigianato che è sempre bello diffondere e condividere.

In una trentina di foto un tutorial per realizzare il cesto rustico.

Buon lavoro!

Carla e Teresa

1Occorrente 500 canne ricavate da mezzo foglio.

3 212 verticali, 2 orizzontali per uno sviluppo iniziale di 28 montanti

4 5 6Proseguendo la lavorazione, si renderà necessario aumentare i montanti nel modo indicato nelle figure 5, 6 e 7. Al termine degli aumenti effettuati sui due lati il numero dei montanti sarà pari a 40.7               8 9Proseguire la lavorazione fin quando la base misurerà cm. 46×38.

Capovolgere il lavoro e proseguire in verticale e in senso antiorario.

10Lavorare per 22 cm. circa avendo cura di tenere i montanti con una costante inclinazione esterna in modo da svasare il lavoro. L’ampiezza del lavoro renderà necessario aumentare via via i montanti fino a raggiungere un numero definitivo di 58.

11Individuare 20 montanti centrali sul davanti e lavorarli avanti ed indietro riducendo progressivamente i montanti fino ad averne solo 7. Fare altrettanto sui 20 montanti centrali sul retro. Quindi riprendere la lavorazione normale per una decina di centimetri.

1213 1415 16Durante la lavorazione raddoppiare i montanti ai fini di poter realizzare una treccia di chiusura più spessa e d’effetto.17                  1819Procedere con la chiusura del lavoro realizzando la “TRECCIA SEMIESTERNA

Prima fase: Calare ogni montante dietro a quello successivo.

20 21Seconda fase: seguire le indicazioni di dettaglio indicate nelle foto da 20 a 27. La cannuccia rossa costituisce un segno ed è utile per semplificare le fasi finali di chiusura.

22 23 24 26 25Proseguire per tutti i montanti nel medesimo modo: alzare il montante, abbassare e abbandonare quello precedente.

27 28 29Per il MANICO inserire al centro sui due lati 7 canne come indicato in foto, alzandole poi ad una ad una in modo alternato.

30 31 32Unire e modellare i due gruppi di canne con l’ausilio di nastro adesivo regolando la lunghezza desiderata in proporzione al cesto.

Prima di unire potrebbe essere necessario allungare con altre canne.

33Rifinire con canne arrotolate.

34 35

 

 

 

 

Se il post ti è piaciuto, CONDIVIDILO!
Pubblicato in Tutorial | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Cesti maxi

 

 

Tante, tantissime cannucce per cesti fuori misura. Il più grande 60 centimetri di diametro per una altezza di 80 centimetri.

A lot of straws to create oversize baskets. The bigger has 60×80 cm.

cesti in cucinaUna lavorazione molto fitta con l’uso di numerosi montanti ravvicinati al fine di realizzare un oggetto robusto e resistente. Le chiusure effettuate con montanti raddoppiati per una treccia più consistente e adatta alle dimensioni del cesto.

To make one of the basket we need many pillars which are doubled to make a braid.

in lavorazionechiusura

Come consuetudine “Carta e oltre”, nessuna colorazione sfruttando i colori naturali della carta anche per inserti e decori.

We use the natural color of the papers without adding dyes.

cesti su divanoPensati per contenere giocattoli  diventano giochi essi stessi stimolando la fantasia dei bimbi per la gioia dei nostri occhi.

Designed to contain toys to stimulate the imagination of your children, it can be a beautiful object for our eyes.

giochibaby nel cestoBaby castello

 

Se il post ti è piaciuto, CONDIVIDILO!
Pubblicato in Intreccio della carta | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento